Sei un vero amante della natura?

Ritmi lenti e passeggiate nel verde, camminate incantevoli a stretto contatto con la biodiversità del nostro territorio. Ecco una selezione di “slow experience” esperienze in location mozzafiato! Tra le alte fronde degli alberi o tra antichi monumenti amerai le lunghe passeggiate in questi territori unici e accoglienti. Goditi la vita in libertà

Scopri tutti I SENTIERI...

Legenda

a San Marino

1 - Tour del centro storico: vivere a pieno il cuore pulsante della Repubblica

Patrimonio dell’Unesco, il centro storico di San Marino permette di fare un viaggio nel passato, con le comodità del presente. Si possono ammirare edifici, usanze e culture medievali, paesaggi mozzafiato, scoprire vecchie e nuove tradizioni, e concederti del tempo libero nei numerosi negozi e punti di ristoro che la Repubblica offre.

E’ disponibile il servizio di visita guidata.

Un tour all’aria aperta che permette anche alle famiglie di vivere una giornata all’insegna della storia, della cultura e della leggerezza. Panorami meravigliosi, vista su tutta la costa Adriatica, edifici e strutture medievali dal fascino intramontabile.
 
 

2 - Tiro con l’arco (istintivo): per fare centro al 100%

La Cerna dei Lunghi Archi di San Marino è lieta di presentare le sue proposte, facendo vivere per un giorno l’ebrezza del tiro con l’arco istintivo, esperienza emozionante, a contatto con il bosco e praticando un sport che trasmette libertà e spensieratezza.

Tirare con l’arco come gli antenati farà vivere ore di divertimento, storia e tradizione, attraverso gli insegnamenti degli esperti ed appassionati. Adatto a tutti, adulti e bambini, che desiderano immedesimarsi in questa pratica. Un’esperienza che raramente si può trovare, e questo permette ai turisti di avere una scelta in più per scegliere San Marino!
 
 

3 - E-bike: una pedala tra le meraviglie del monte

Grazie all'E-bike oggi chiunque può affrontare i dislivelli della Reoubblica, per poter ammirare paesaggi naturalistici e potersi immergere nella natura in sella ad una bici. E' possibile noleggiare l'e-bike a pedalata assistita, che insieme a tutor personalizzati firmati E-bike Experience, trasporterà il turista tra i brillanti itinerari, a diversa difficoltà, che vengono proposti.

Anche per i meno sportivi, sarà un’avventura che lascerà il segno, con l’obiettivo di essere accessibile a tutti, esperti e non. Un modo innovativo e sportivo di percorrere i sentieri della Repubblica, utilizzando l’E-bike che aiuterà i turisti nella loro avventura.
 
 
in Romagna

1 - Alta Via dei Parchi da Lago di Ponte a Monte Carpegna

Otto sono i parchi attraversati dall’Alta Via: due nazionali: Appennino Tosco-Emiliano e Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna; cinque quelli regionali: Alto Appennino Modenese, Valli del Cedra e del Parma, Corno alle Scale, Laghi di Suviana e Brasimone, Vena del Gesso Romagnola ed un parco interregionale: Sasso Simone e Simoncello.

Il percorso completo di 500 km è suddiviso in 27 tappe: per la parte emiliano – romagnola ricalca quasi interamente il sentiero 00 e la GEA (Grande Escursione Appenninica) che interessano il crinale appenninico tra Emilia-Romagna e Toscana. In particolare, il tracciato coincide con la GEA quasi del tutto nel tratto emiliano dal Passo della Cisa a Monte Cavallo, con una piccola deviazione sul crinale per riprendere poi nelle Foreste Casentinesi.

Il tracciato è chiaramente individuabile dagli escursionisti grazie a un’apposita segnaletica coordinata e completato da una serie di strutture a servizio dei visitatori. L’offerta di ecoturismo legato alle bellezze naturalistiche e culturali dei parchi si propone inoltre come una componente innovativa di vacanza che ben si accompagna con la visita alle città d’arte del territorio attraversato.

Un’offerta completa di ecoturismo legato alle bellezze naturalistiche e culturali dei parchi, una componente innovativa di vacanza che ben si accompagna con la visita alle città d’arte, le emergenze culturali e dell’enogastronomia, di contatto e conoscenza con le genti del territorio attraversato.

Un caleidoscopio di paesaggi – dal Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, dove si percorre il luccicante crinale delle Pietre di Luna, attraverso la "Romagna Toscana" fino alle antiche foreste del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e da lì si scende ai monasteri di Camaldoli e La Verna e, più ad est attraversando il massiccio del Monte Fumaiolo, si raggiunge il parco interregionale del Sasso Simone e Simoncello, dopo aver toccato la vetta del Monte Carpegna.

2 - Sentiero Foreste Sacre da Marradi a La Verna

Il “Sentiero delle Foreste sacre” è una proposta volta ai visitatori più attenti, agli escursionisti che desiderano una differente chiave interpretativa del territorio, che consente interessanti scoperte e piacevoli sensazioni.

Si articola in sette tappe, da Lago di Ponte di Tredozio a La Verna, sette giorni in cui raramente si incontrano automobili e centri abitati, ma si attraversa il verde manto delle Foreste Casentinesi, con la possibilità di visitarne i luoghi più suggestivi, uscendo per un po’ dal frastuono delle città, per incontrare il rumore molto più piacevole e rilassante della natura, con i suoi fruscii, i suoi gorgoglii, lo scricchiolare dei passi o il battere della pioggia sulla chioma degli alberi: musica per le orecchie dei moderni viandanti!

Natura pura - Entra e respira. Lascia il resto in città, tanto qui non c’è posto per clacson, smog o affari. L’unica cosa che conta, abbracciati e protetti da queste mura d’alberi, è la vita. Ne avverti il profumo, ne percepisci i movimenti, la scopri sotto l’ultima delle foglie o tra i rami più alti, la senti scorrere nei rivoli d’acqua. Se ti fermerai abbastanza la sentirai scorrere anche dentro te.

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi offre infinite possibilità escursionistiche per tutti e in tutte le stagioni. Crinali panoramici, foreste millenarie, antiche mulattiere e strutture ricettive sempre più in sintonia con l’area protetta ci accompagnano nelle nostre esperienze, lungo gli oltre 600 km di sentieri, gli itinerari dedicati alla MTB, i sentieri natura e i percorsi ad alta accessibilità.
 
nelle Marche

1 - Percorsi outdoor tra divertimento e avventura

Percorso slow fra natura, cultura e tradizione gastronomica, che porta il visitatore a divertirsi e mettersi alla prova nei percorsi avventura del Carpegna Park, ad immergersi nei sentieri naturalistici del Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello attraverso la grande foresta di cerri, a mettersi in contatto profondo con la natura per rigenerare corpo e mente. Il percorso attraversa il patrimonio storico-culturale del piccolo borgo di Carpegna e conduce, infine, a gustare le eccellenze eno-gastronomiche locali.

Il percorso offre un’esperienza all’insegna della rigenerazione di corpo, mente e spirito. Filo conduttore è il “respiro”, il “concedersi aria”, ritrovando tempi lunghi lontani dai ritmi quotidiani, attivando il corpo con i percorsi avventura, respirando l’aria pura del Parco (Carpegna: “Bandiera Trasparente”) nel silenzio del bosco, dando spazio a passato e storia, concedendosi cibo di qualità.

L’esperienza offre, in una sola giornata, la possibilità di migliorare il proprio benessere a tutto tondo, coinvolgendo il visitatore in modo che rimanga attivo e sia via via più consapevole della qualità dell’ambiente e degli effetti rigeneranti delle diverse attività. Inoltre, grazie alle sue caratteristiche, l’itinerario può essere goduto a tutte le età e da tutte le tipologie di visitatori.
 

2 - Borghi e avventura nei dintorni della Gola del Furlo

Un itinerario di tre tappe che parte dal Parco Avventura della suggestiva Riserva Naturale della Gola del Furlo, per proseguire con una piacevole sosta gastronomica ad Acqualagna, capitale del tartufo, per concludersi infine a Pergola, città delle cento chiese, tra cui la Chiesa di S. Giacomo e il maestoso Duomo, ricche di preziosi capolavori artistici.

L'itinerario rappresenta la perfetta combinazione per trascorrere una giornata tra avventurose attività all'aria aperta, assaporare gustoce tipicità locali e lasciarsi rapire dalla bellezza d'opere d'arte millenarie.

Un'esperienza tra natura, cultura ed enogastronomia ideale per coloro che cercano un'esperienza autentica per catturare l'essenza delle Marche e le sue tradizioni.